BIBENDA: Friuli, i grandi vignaioli si incontrano

13/11/2015
Dal n.165 di BIBENDA
NELLA CANTINA JERMANN CON LE ECCELLENZE DI FVG VIA DEI SAPORI

“… La moderna viticoltura continua a valorizzare il millenario percorso dei vini di questa zona collinare, che è un grande itinerario naturalistico, vicino alle nevi della Carinzia così come al mare, un percorso che parla di vino, puntellato nel tragitto dalle insegne di note cantine come Venica, Livio Felluga, Livon e Jermann.”

“…  la Via dei Sapori Friuli Venezia Giulia, sotto la guida di Walter Filipputti, in collaborazione con Jermann, ha organizzato lo scorso 24 ottobre un Lunch Show, con 20 chef. Cucina stagionale quella dei ristoranti di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, preparata con prodotti del territorio che gli chef contribuiscono a valorizzare, in un’ottica di promozione delle materie prime. Attraverso i piatti, in un’instancabile ricerca di materie prime di caratura elevatissima, gli chef desiderano raccontare la propria terra e le molte contaminazioni storiche e culturali che la rendono unica; il tutto insieme ai 40 vignaioli, provenienti non solo dal Friuli ma anche dal resto d’Italia e dalla vicina Slovenia. In quest’occasione abbiamo avuto la possibilità di degustare molti grandi vini bianchi e pregiati rossi dal carattere tipicamente friulano, dagli autoctoni Friulano e Ribolla Gialla al Sauvignon e allo Chardonnay. La varietà a bacca rossa più diffusa è il Merlot e tra i vitigni locali spiccano il Refosco dal Penduncolo Rosso, lo Schioppettino e il Pignolo.”

“… Altro assaggio di livello il Sauvignon Ronco delle Mele 2014 di Venica, azienda a conduzione familiare di Dolegna del Collio. La proprietà è distribuita su quattro colline, con circa 35 ettari di vigneto, esaltati da una filosofia aziendale capace, in ogni vino, di sottolinearne le particolarità e l’unicità. Il Ronco delle Mele 2014 è uno tra i migliori Sauvignon d’Italia: naso agrumato di pompelmo, quindi intenso di litchi e percorso da una piacevole nota floreale e di erbe aromatiche (salvia e timo), su uno sfondo minerale. In bocca è sapido, minerale, di buona freschezza e coerenti ritorni aromatici.”

 

Per leggere l’intero articolo pubblicato:

https://www.bibenda.it/news_bibenda_singola.php?id=2871

 

Foto Alessia Della Rossa