Skip to main content

Autore: Michela Barbieri

Venica & Venica in rappresentanza del FVG a Wine in Venice

Il 20 gennaio scorso Wine in Venice, il red carpet del vino, ha acceso i riflettori della seconda edizione, consacrando il connubio tra Venezia e il vino.
Le cantine protagoniste della kermesse, una per ogni regione d’Italia, hanno sfilato sotto i riflettori, ognuna rappresentando un angolo unico della ricca tradizione vitivinicola italiana, selezionate da una giuria internazionale di esperti che si è espressa in merito a progetti di sostenibilità, etica e innovazione del settore vitivinicolo.
Venica & Venica ha rappresentato con fierezza il Friuli-Venezia Giulia, facendosi portavoce dell’importanza raccontare quello che si fa in cantina. La giuria internazionale ha infatti riconosciuto il contributo significativo della famiglia Venica nell’ambito della sostenibilità, sia ambientale che sociale. “Perché – ha detto Ornella Venica – la sostenibilità non è solo ambientale, ma è fatta anche di azioni concrete verso le persone fragili”.
L’azienda è stata premiata infatti non solo per la sua misura della sostenibilità, che abbraccia l’emissione di gas serra, il consumo d’acqua e la biodiversità, ma anche per il suo impegno verso le persone, per la sua attenzione all’etica e all’innovazione.
I vini presentati durante l’evento hanno conquistato il favore del numeroso pubblico di operatori ed esperti presenti, diventando gli ambasciatori di un viaggio di scoperta attraverso il territorio, i vitigni autoctoni e la storia di Venica & Venica.

I Vini in degustazione a Wine in Venice: un viaggio tra storia e territorio
I vini ambasciatori nella kermesse veneziana sono stati tre.
‘Petris’ Malvasia Doc Collio 2022 ha voluto essere un omaggio alla Serenissima che, con le sue rotte, ha fatto arrivare in Collio questo vitigno dal Peloponneso e, più precisamente, dalla località Monovaxia che ha poi dato origine al nome del vitigno stesso.
Con ‘Ronco delle Cime’ Friulano Doc Collio 2022, vitigno autoctono, abbiamo voluto raccontare le radici della nostra Terra: il Collio, in Friuli-Venezia Giulia.
‘Ronco delle Mele’ Sauvignon Doc Collio 2022 è il cuore pulsante della Venica & Venica. L’affascinante nome deriva dalla presenza di alberi di mele nelle scarpate e nelle capezzagne della collina in cui si trova il vigneto e vuole essere un omaggio all’antica coltura promiscua di alberi da frutto “maritati” alla vite.

La Masterclass: esplorando la sostenibilità nel calice
Venica & Venica è stata protagonista di una esclusiva Masterclass organizzata da Vinrà, denominata “La sostenibilità nel calice. Alla riscoperta dei territori vitivinicoli italiani e delle aziende sostenibili”. In questo contesto, l’azienda ha approfondito il tema della sostenibilità in viticoltura, evidenziando la transizione coraggiosa da un concetto astratto a una misurazione tangibile.
La Masterclass ha offerto un’occasione unica per approfondire la visione di vignaioli audaci, chestanno ridefinendo gli standard del settore. La degustazione ha visto come protagonista ‘Petris’ Malvasia, che ha nuovamente catturato l’attenzione degli intenditori presenti, offrendo una prospettiva affascinante sulla sostenibilità nel calice.

La Fiaba di Natale 2023 di Venica&Venica

Carissimi amici e clienti,

le festività natalizie portano con sé il desiderio di rallentare il ritmo frenetico della vita quotidiana per dedicarsi momenti speciali da trascorrere con chi amiamo e anche per la famiglia Venica sono un’opportunità per riflettere sui valori fondamentali.

Località Cerò n.8, il cuore pulsante della nostra realtà, è diventata negli anni un luogo in cui si respira bellezza, quella delle colline, dei boschi, delle vigne, della natura, ma in cui si respira anche il calore familiare.  Qui, infatti, la tenacia e la visione di nonno Daniele hanno dato vita a un sogno che continua a crescere, non solo come impresa, ma come una grande famiglia.

E allora quest’anno vogliamo condividere con tutti voi una storia di cuore e di famiglia. Abbiamo pensato a una Fiaba di Natale, perché le fiabe risvegliano la capacità di sognare e il senso di meraviglia che spesso si smarrisce con il passare degli anni.

Grazie per aver condiviso con noi un altro anno, possiate trascorrere le festività circondati dall’affetto delle persone care, con momenti di condivisione e felicità.

Con affetto,

La famiglia Venica

 

*autrice della fiaba: Francesca Orlando
In foto: Adelchi – crediti Roy Andrew Beijer

 

Energy Awards FVG 2023: Venica&Venica vincitrice di due premi.

Con grande orgoglio e soddisfazione Venica&Venica celebra i recenti successi ottenuti agli Energy Awards FVG 2023, un prestigioso riconoscimento conferito dall’Agenzia per l’energia del Friuli Venezia Giulia in virtù dell’impegno e dell’eccellenza nell’ambito della sostenibilità energetica.

Gianni e Ornella Venica hanno presenziato all’evento di premiazione del concorso che si è tenuto il 22 novembre, che ha visto l’azienda insignita di due importanti premi nelle categorie “Uso di fonti rinnovabili” e “Riduzione delle emissioni climalteranti”.

Dal 2011 la famiglia Venica ha dedicato instancabilmente il proprio impegno per perseguire standard elevati di sostenibilità e questi riconoscimenti rappresentano il risultato e la testimonianza della costante dedizione alla riduzione dell’impatto ambientale e alla promozione di pratiche sostenibili.

Per Venica&Venica la salvaguardia dell’ambiente non è solo un obiettivo, ma una missione che si traduce concretamente attraverso la misura dei risultati ottenuti. L’azienda crede infatti fermamente che la sostenibilità vada oltre le parole e che la vera differenza si faccia attraverso azioni concrete e misurabili. La certificazione VIVA – Viticoltura Sostenibile, che Venica&Venica ha ottenuto per la prima volta nel 2013, è solo uno dei tanti passi che i Venica hanno intrapreso e continuano a intraprendere per contribuire attivamente alla tutela dell’ambiente.

In un panorama in cui le sfide legate all’energia e alla sostenibilità sono sempre più cruciali, Venica&Venica è davvero lieta di essere riconosciuta come un esempio virtuoso di impegno e innovazione. Una profonda gratitudine va espressa agli Energy Awards FVG 2023 per aver fornito un palcoscenico in cui aziende provenienti da diverse aree e settori possono condividere le proprie best practices. 

Venica&Venica guarda al futuro con determinazione, consapevole che la sfida per una gestione sostenibile dell’energia è continua, ma anche convinta che, attraverso il costante impegno e l’innovazione, si possano raggiungere risultati ancora più significativi.

 

Crediti fotografici: APE FVG

Vendemmia 2023: il dono di sole e vento dopo le piogge

La vendemmia è un momento di speranza e promessa per i produttori di vino. L’incipit di un nuovo racconto, quello della creazione di vini nuovi, ognuno con la sua personalità e caratteristiche uniche. Il primo passo verso vini che sapranno catturare l’animo e il carattere dell’anno trascorso.

È un periodo che richiama l’attenzione su quanto il vino sia profondamente legato non solo all’arte dei vignaioli ma anche alla terra, alla stagione e, soprattutto, a mamma Natura.

La vendemmia di quest’anno, che a casa Venica è iniziata il 6 settembre con la raccolta dei grappoli di Pinot Grigio, è stata caratterizzata da un incontro unico tra la pioggia e il sole, con il vento che ha giocato un ruolo cruciale nel processo di maturazione delle uve. Dopo la preoccupazione dell’inusuale pioggia di fine agosto, infatti, il sole è tornato ad abbracciare i vigneti, accompagnato da preziosi refoli di vento.

“Madre Natura ci è venuta in aiuto ancora una volta – spiega Gianni Venica – regalandoci una condizione climatica eccellente per garantire il mantenimento della sanità delle uve, che gradualmente, in base alla tipologia e all’esposizione, grazie al sole e all’azione del vento, arrivano al giusto momento di maturazione”.

Le giornate soleggiate e le notti fresche del Collio di questa vendemmia 2023 sono una testimonianza della potenza della natura e della sua capacità di sorprenderci. Sole e vento, arrivati dopo le piogge, contribuiscono a preservare l’equilibrio naturale delle uve, garantendo la freschezza e l’acidità tipiche dei vini Venica & Venica. Vini che catturano l’anima del Collio e portano con sé la tradizione e la passione della famiglia Venica.

 

In foto: la famiglia Venica a bordo di un trattore di un trattore d’epoca Lamborghini e alcuni scatti della raccolta delle uve di Pinot Grigio.

Crediti foto: Carola Nitsch

“Ronco delle Cime” in viaggio sulla Amerigo Vespucci

Il Friulano DOC Collio di Venica & Venica tra gli ambasciatori del Made in Italy nel mondo.

L’imponente Amerigo Vespucci, la nave scuola per i giovani cadetti della Marina Militare, è salpata il 1 luglio dal porto di Genova per un giro del mondo che durerà circa venti mesi. A bordo 217 membri di equipaggio e 126 allievi e, assieme a loro, l’industria, l’innovazione, la storia e la cultura – anche gastronomica – d’Italia di cui la nave si è sempre fatta testimone e portavoce.

La nota “Signora del Mare”, infatti, è un simbolo della tradizione e dell’eccellenza italiana nel mondo e ancora una volta, nel corso di questa crociera di addestramento, tiene levata al cielo la bandiera di ambasciatore del Made in Italy: in particolari occasioni verranno allestiti alcuni “villaggi” per presentare i prodotti enogastronomici del nostro Paese. Tra quelli che hanno preso la via del mare in rappresentanza delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia c’è anche il Friulano DOC Collio “Ronco delle Cime” di Venica & Venica.

Le bottiglie di Ronco delle Cime vestite dagli amanuensi.

Il diario di bordo e le etichette dei vini del FVG che verranno serviti agli ospiti sono stati realizzati dalla Fondazione Scriptorioum Foroiuliense. Anche il nostro Ronco delle Cime, quindi, ha spiegato le vele assieme alla nave meravigliosamente vestito di una preziosa etichetta creata dagli amanuensi dell’antico Scriptorium sito nel Castello di Ragogna, che, con gli antichi metodi di lavoro tramandati nei secoli, danno vita a veri e propri capolavori: autentici ed emozionanti pezzi unici.

Il saper fare e l’eccellenza italiana: orgoglio e identità.

A bordo della Amerigo Vespucci l’apprendimento va ben oltre le lezioni accademiche e di navigazione. È una scuola di vita, dove integrità, coraggio, responsabilità, rispetto per la natura e comprensione della bellezza della diversità culturale diventano valori fondamentali. È dunque un profondo orgoglio per la famiglia Venica accompagnare, attraverso il “Ronco delle Cime”, uno dei grandi autoctoni del Collio, il viaggio di questa nave, in un abbraccio che custodisce e conduce lontano l’identità e i valori delle nostre terre e dell’Italia tutta.

Ancora una volta il saper fare e l’eccellenza italiana, artigiana come le etichette dello Scriptorium raccontano, si fanno protagoniste. Venica & Venica ha sempre narrato il volto umano del vino, che tramanda la storia e la bellezza delle terre in cui i vitigni crescono e la precisione e sensibilità delle persone che se ne prendono cura. Quella stessa bellezza e maestria italiane che la maestosa nave conduce elegantemente nel mondo.

Così come i vini si trasformano e ad ogni annata si fanno portavoce delle espressioni del Collio e della sua storia, la Amerigo continua, anno dopo anno, a solcare i mari, portando con sé il fascino di un’epoca passata e l’orgoglio della sua eredità.

Se per noi vignaioli il vino è un’ode alla bellezza della vita, un legame col passato e uno sguardo al futuro, alle nuove generazioni, allo stesso modo, la Amerigo Vespucci solca mari e cuori unendo passato e presente, in un eterno abbraccio di emozioni.

Buon viaggio!

Il Gusto: Venica & Venica raccontata da Roberto Pavanello

Una storia lunga più di 90 anni, fatta di fatica e successi, di attaccamento alla famiglia e al territorio. Fatta di vigne e vini, di lavoro e creatività. È stata scritta lassù, nel profondo Nord Est, in Friuli, dove è nata e si è sviluppata una eccellenza come Venica & Venica, che oggi produce 14 vini differenti, si va dal Pinot Bianco al Friulano, dal Sauvignon al Traminer, ma anche Merlot e Refosco”.
Così inizia il racconto della nostra famiglia a firma di Roberto Pavanello che su “Il Gusto” dipinge gli oltre 90 anni di sogni, lavoro, fatiche e successi dei Venica: dal capostipite Daniele fino alla terza generazione, con i fratelli Gianni – direttore generale – e Giorgio – enologo -, e poi alla quarta, che sta raccogliendo il testimone.
La penna di Roberto conduce i lettori in un viaggio per noi prezioso, toccando tutti gli elementi simbolici della nostra filosofia.
 

Venica&Venica a “Berebianco”, palcoscenico dei grandi vini bianchi italiani

Si è tenuta a Roma, il 31 maggio e il 1° giugno 2023, nella prestigiosa location Hotel Quirinale, la prima edizione di “Berebianco”, un evento organizzato da Francesco D’Agostino, Direttore della rivista Cucina & Vini, che ha voluto dare voce alla bellezza del grande bianco italiano dedicandogli una due giorni di degustazioni.

La selezione di vini della famiglia Venica per narrare lo “spirito del luogo”.

La manifestazione “Berebianco” si è svolta in banchi d’assaggio con degustazione libera, a cui Venica&Venica ha presenziato con una selezione di etichette che ha voluto focalizzare l’attenzione sull’importanza dell’individuazione del giusto sito per ogni tipologia di vitigno. Nelle differenti esposizioni dell’area del Collio, infatti, la scelta dei vitigni e degli appezzamenti in cui coltivarli è il caposaldo della qualità dei vini della famiglia Venica.

Ogni vigneto è un piccolo ecosistema in cui genetica del vitigno, zona, clima, terreno e tecniche di coltivazione sono le forze che interagiscono e, insieme, contribuiscono al risultato finale. Nel corso delle degustazioni Ornella Venica ha raccontato come Venica&Venica, attraverso lo studio delle caratteristiche e della morfologia delle diverse aree del Collio, ha saputo individuare il terreno adatto ad ogni vitigno.

È quello che i Venica chiamano “lo spirito del luogo”: ogni vitigno, in uno specifico vigneto collocato in uno specifico luogo, regala la massima espressione di sè. È lo spirito che dona a ciascun vino il suo peculiare carattere.

Petris Malvasia 2022 (autoctoni antichi), Talis Pinot Bianco (internazionali dell’ara alpina) e Ronco delle Mele Sauvignon 2022 (internazionali nel Mondo) sono stati i vini portati in degustazione.

La vocazione dei vini bianchi del Collio: la lunga maturazione.

L’evento “Berebianco” ha dato spazio anche a “vini bianchi importanti”. Si tratta di quei vini che il tempo aiuta a diventare grandi prodotti e i vignaioli del Collio sono oggi pronti a farsi portavoce di questa importante dote.

Ronco delle Cime Friulano Doc Collio 2011, il cui “spirito” del toponimo di zona ha dato origine al nome, è il vino con cui Ornella Venica ha portato all’attenzione, in una emozionante Masterclass, la vocazione, un tempo inattesa, dei vini bianchi del Collio.

“I nostri vini – ha raccontato Ornella – si prestano a lunghi affinamenti in bottiglia. Riescono così a mostrare la loro versatilità. Le sfumature si fanno più calde e coinvolgenti e conquistano i sensi in un’espressione più matura, che però non cela o snatura il carattere specifico che lo spirito del luogo dona loro”.

Così Ronco delle Cime, vino che da sempre vuole raccontare il Collio, terra di confine, con tante persone e tante storie legate alla tradizione della famiglia e del territorio, nel suo carattere maturo sì è fatto narratore di vini che trovano nel tempo un alleato straordinario. A chi sa aspettare e andare oltre l’attrazione del vino di ultima vendemmia, le selezioni d’annata donano infatti un incredibile arcobaleno di colori, sapori ed emozioni.


Iscriviti alla Newsletter

Venica & Venica Di Gianni Venica e C. S.S. Società Agricola

Località Cerò 8 34070 Dolegna del Collio (Go)
 (+39) 0481 61264
 info@venica.it  wine.resort@venica.it

La bottega è aperta dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 18.00. 
I sabati di gennaio la bottega resterà chiusa
.

Vini


“Venica & Venica
è certificata VIVA

Venica &Venica

Venica & Venica Di Gianni Venica e C. S.S. Società Agricola

Località Cerò 8 34070 Dolegna del Collio (Go)
 (+39) 0481 61264
 info@venica.it  wine.resort@venica.it

La bottega è aperta dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 18.00. 
I sabati di gennaio la bottega resterà chiusa
.

Iscriviti alla Newsletter

“Venica & Venica
è certificata VIVA

© Venica&Venica. All rights reserved. P.I. IT00492040316

Campagna finanziata ai sensi del regolamento UE n.1308/13
Campaign financed according to EU regulation n.1308/13